Cane ucciso a Napoli, il nuovo video da un’altra angolazione dà ragione agli agenti [VIDEO]

Il Partito Animalista Europeo ha organizzato per domani, sabato 20 luglio 2019dalle ore 17:00 alle 21:00 una manifestazione per protestare contro l’uccisione del pitbull avvenuta venerdì scorso in via Cesare Rosaroll. Si partirà proprio da qui per poi arrivare fino a sotto la Questura.

Gli agenti hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli nei confronti di un 25 enne già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

L’uomo ha fin da subito opposto una viva resistenza all’arresto, puntando una pistola contro gli operatori, poi risultata una replica priva del tappo rosso, ingaggiando con loro una colluttazione ed aizzando il proprio cane, che ha morso uno dei poliziotti.

Durante queste fasi, gli agenti hanno esploso due colpi all’indirizzo dell’animale.

Quattro degli operanti sono ricorsi a cure mediche per traumi e contusioni varie, e un quinto a causa del morso ricevuto.

Sono stati i poliziotti di un’Unità Cinofila a soccorrere il cane e a condurlo presso un centro veterinario, dove è deceduto.

L’uomo è stato arrestato, oltre che in virtù del provvedimento restrittivo, per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

L’episodio ha scatenato anche nei giorni a seguire un vespaio di polemiche e ieri sulla pagina ‘Puntato , L’App degli Operatori di Polizia’ è stato pubblicato un altro video da una prospettiva diversa e che ‘scagionerebbe’ gli agenti. ”

“UCCIDERE UN ESSERE VIVENTE E’ SEMPRE UNA TRAGEDIA, ma anche travisare la realta’,

da questa angolazione esclusiva si vede che il CANE NON ERA AL COLLARE E CHE STAVA AGGREDENDO IL COLLEGA IN BORGHESE…

Pubblichiamo non per giustificare ma perche’ e’ giusto vederla da tutti i punti di vista” si legge nel post.