Controlli a tappeto dei Nas nel Vesuviano, medicinali e cibo pericolosi: tutto sequestrato

A seguito di una serie di servizi effettuati dai Carabinieri del NAS di Napoli,
che hanno eseguito controlli sia nel settore della salute alimentare, sia nel settore strettamente sanitario. A Sant’Anastasia, presso un laboratorio caseario i militari del NAS hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 1400 circa di salami e provole affumicate rinvenuti all’esterno dell’opificio, nell’area movimentazione automezzi, risultati riposti in cassette in plastica, ma pronti per la distribuzione.

Nella circostanza, risultavano violate le norme in materia di tracciabilità/rintracciabilità alimentare e sulle cautele igienico sanitarie e sicurezza alimentare; Provveduto alla chiusura di una cella per il congelato del tipo prefabbricata, utilizzata per la produzione del
ghiaccio, risultata gravata da carenze igienico sanitarie e struturali;

Inoltre nel corso di accertamenti disposti dalla Direzione Generale dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del Ministero della Salute, il NAS di Napoli,  presso un deposito all’ingrosso di specialità medicinali, ha sequestrato n. 97 (novantasette) confezioni di un dispositivo medico denominato, poiche’ contraffatte ad opera di ignoti.