Droga per la ‘Napoli bene’, scarcerato il figlio del ras dei Contini

Droga per la ‘Napoli bene’ scarcerato il figlio di Giuseppe Ammendola alias ‘Peppe ‘o guaglion’, storico esponente del clan Contini e dell’Alleanza di Secondigliano. E’ questa la decisione del tribunale del Riesame per Gianmarco Ammendola, classe 1992, arrestato un mese fa nell’ambito dell’inchiesta che ha visto coinvolti Ciro e Antonio Capasso, titolari della trattoria-gourmet di via Posillipo ‘Tufò’.

Come riportato da Il Roma il suo legale, Giuseppe Ricciulli, ha dimostrato l’insussistenza dei gravi indizi di colpevolezza individuati dalla Procura a carico del giovane. E così i magistrati della dodicesima sezione non hanno dunque potuto far altro che disporre l’annullamento del provvedimento cautelare e l’immediata scarcerazione dell’ormai ex indagato. Ammendola jr, non essendo detenuto per altro, già ieri sera ha così potuto lasciare il carcere di Poggioreale nel quale si trovava detenuto ormai dallo scorso 3 febbraio.