Operaio con il reddito di cittadinanza, blitz in un cantiere a Frattamaggiore: nei guai il titolare

Blitz nel cantiere, percepivano reddito di cittadinanza e si recava regolarmente al lavoro, scappano ma vengono bloccati tre operai. Violazioni alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, denunciato il titolare della ditta. “Il blitz della polizia locale di Frattamaggiore contro il lavoro nero e morti bianche”

Presso l’area cimitero gli agenti della polizia locale frattese, diretti dal comandante, Maggiore Biagio Chiariello, hanno notato un piccolo ponteggio edile posizionato abusivamente sul marciapiede ed un operaio intento al lavoro senza sicurezza alcuna.

Un’area ben chiusa onde evitare visite “indesiderate” delle forze dell’ordine è bastato a fare insospettire i caschi bianchi che hanno fatto accesso nel sito dove hanno assistito ad un “fuggi fuggi” di operai dal retro del locale che, per fortuna, dopo un breve inseguimento, sono stati bloccati. L’ispezione è durata alcune ore con identificazione di diversi operai, di cui tre non in regola con gli obblighi assunzionali. Tra essi, uno percepiva reddito di cittadinanza e sono state avviate le procedure per la revoca del beneficio. Non in regola l’occupazione suolo pubblico risultata abusiva e con elusione fiscale dei tributi dovuti . Deferito all’autorità giudiziaria il titolare del cantiere per violazioni varie tra cui quelle sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Contestate violazioni sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, l’ occupazione abusiva suolo, e altro che sono il prosieguo delle operazioni poste in essere da tempo sul territorio dalla polizia locale che ha portato, in pochi mesi, al controllo e ispezione di circa venti cantieri e una quindicina di soggetti segnalati alla Procura della Repubblica e Ispettorato Lavoro per violazioni varie, tra cui l’indebita percezione del “reddito di cittadinanza”.