Fuochi d’artificio illegali scoperti in una casa a Quarto, sequestro da 86 kg

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli nell’ambito
della costante attività di controllo economico del territorio coordinata
dalla Sala Operativa, ha sequestrato, presso un’abitazione di Quarto
(NA), 144 pezzi, fra ordigni artigianali e articoli pirotecnici di
fabbricazione illegale e ad alto potenziale esplosivo.

In particolare, i finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Napoli, nel
corso di un’attività info-investigativa a contrasto della produzione e
commercializzazione di fuochi illegali, hanno scoperto e sequestrato
numerosi artifizi pirotecnici pericolosi, del peso complessivo di 86 Kg. e
con massa esplodente attiva di circa 10 Kg., detenuti illecitamente e
con modalità di conservazione che non rispettavano i requisiti minimi di
sicurezza.

Al termine dell’intervento, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria 1
responsabile, residente a Quarto (NA), per violazioni sia del Testo
Unico di Pubblica Sicurezza che del Codice Penale, per detenzione,
fabbricazione, commercio abusivo ed omessa denuncia all’Autorità di
materiale esplodente.

Il servizio odierno, a distanza di pochi giorni dal sequestro di 330 kg. di
botti pirotecnici illegali operato a Melito di Napoli dalle Fiamme Gialle di
Giugliano in Campania e da quello di 140 kg. effettuato nel quartiere
Poggioreale dagli stessi Baschi Verdi di Napoli, è il risultato di appositi
servizi svolti dalla Guardia di Finanza di Napoli volti a contrastare la
fabbricazione e la commercializzazione abusiva di materiale
esplodente, fenomeni connotati da forte pericolosità sociale.