Simulato attacco terroristico con feriti e ostaggi, Napoli si prepara al G8
Foto di repertorio del Gis

Simulato attacco terroristico con feriti e ostaggi, Napoli si prepara al G20. Stamattina il Prefetto di Napoli Marco Valentini ha presenziato, presso la caserma Caretto, sede del X reggimento Carabinieri Campania, ad una esercitazione antiterrorismo in concomitanza delle imminenti riunioni del G20 del 22 e 23 luglio. Nel corso dell’esercitazione, che simulava un attacco terroristico con feriti e presa di ostaggi, hanno operato congiuntamente i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli. Operavano anche i militari specializzati dell’Arma appartenenti all’Organizzazione Mobile e Speciale.

In particolare, hanno operato le componenti specialistiche delle API (Aliquote Primo Intervento). Presenti le SOS (Squadre Operative di Supporto) coadiuvate da personale specializzato del GIS, del nucleo Elicotteri, delle Aliquote Artificieri e Cinofili dell’Arma. L’esercitazione si è svolta alla presenza dei vertici dell’Arma dei Carabinieri e delle altre forze di Polizia.

Comitato ordine e sicurezza pubblica. Riunione in Prefettura in vista del G20

Ieri pomeriggio è svolta, presso il Palazzo di Governo, una riunione del  Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto, Marco Valentini, alla presenza del Procuratore della Repubblica DDA di Napoli, Giovanni Melillo, del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord f.f., dell’Assessore al Trasporto Pubblico e Mobilità del Comune di Napoli, dei vertici delle Forze di Polizia, del Capo Centro DIA e del Comandante della Polizia locale di Napoli. Quindi diversi gli argomenti all’ordine del giorno. Tra cui i profili di sicurezza connessi allo svolgimento dei vertici dei Ministri dell’Ambiente, del Clima e dell’Energia dei Paesi membri del G20 che si svolgeranno il 22 e 23 luglio prossimo a Napoli.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.