Quartiere di Napoli in lacrime per Pietruccio, salumiere morto durante la rapina

 Un tentativo di rapina finita in tragedia questa sera in piazza Montesanto, nel pieno centro cittadino. Un commerciante molto noto della zona, Antonio Ferrara detto Pietruccio, 64 anni, titolare di un negozio di coloniali tra i più antichi del quartiere, è morto d’infarto nel tentativo di evitare la sottrazione dell’incasso da parte di un rapinatore.

I fatti si sono svolti poco prima delle 20. Secondo le prime ricostruzioni della dinamica dei fatti un uomo, armato di pistola e con il volto coperto da un casco, è entrato nel negozio di alimentari con l’intento di portare tutti i contanti in cassa. Il titolare dell’esercizio commerciale, all’interno del quale si trovavano anche alcuni clienti, ha cercato di dissuadere il malvivente dai suoi propositi ma qualche istante dopo si è accasciato sul bancone colpito da un attacco cardiaco. Il rapinatore è subito fuggito via mentre Antonio Ferrara è stato soccorso è portato in ospedale con il tentativo di salvarlo. Tutto inutile, però: il negoziante è spirato poco dopo. Sul posto, per i rilievi del caso, si trovano gli agenti di Polizia del Commissariato di Montecalvario e la Scientifica. La speranza è che le telecamere di videosorveglianza dell’attigua stazione della Cumana possa aver ripreso qualche immagine del rapinatore che fuggiva che per cercare di rintracciarlo. «Il quartiere è attonito – afferma la consigliera della II Municipalità Angela Parlato – tutti conoscevamo qui Antonio apprezzandone sempre la bontà d’animo e la disponibilità. Per venire incontro anche alle esigenze dei più indigenti, manteneva i prezzi bassi nella sua attività, è assurdo quanto è successo. Siamo sconvolti».Serie