Mercoledì e giovedì gli agenti dei Commissariati San Ferdinando, Decumani, Bagnoli e Montecalvario hanno notificato ai titolari di sei esercizi commerciali in via Chiaia, largo San Giovanni Maggiore, piazza Municipio, via Salvatore Ferrara, piazza Montesanto e vico Figurelle a Montecalvario decreti con cui il Prefetto di Napoli ha disposto la chiusura dei locali dai 5 ai 15 giorni.

I provvedimenti sono scaturiti dai controlli effettuati dai poliziotti che, nei mesi scorsi, hanno accertato che le rispettive attività commerciali erano inottemperanti alle misure anti Covid-19 poiché aperte oltre l’orario consentito e, in alcuni casi, avevano permesso ai clienti di consumare cibi e bevande all’interno.

Covid: Napoli, possibile stop accessi spiagge nei weekend

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha firmato oggi un’ordinanza che per il mese di maggio prevede la possibilità di chiusura al traffico pedonale e veicolare delle vie d’accesso alle spiagge cittadine, dal venerdì alla domenica, in caso di assembramenti. La misura ricalca quella già adottata in precedenti occasioni, come Pasqua e pasquetta.

Nel testo si prevede che la chiusura delle strade avvenga “per il solo tempo strettamente necessario a ripristinare le necessarie condizioni di sicurezza, laddove le forze deputate all’ordine pubblico e sicurezza ravvisino il verificarsi di assembramenti, fatta sempre salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private”. Le strade interessate sono via Franco Alfano, via Ferdinando Russo, discesa Gaiola, via Coroglio, via Nisida e via Marechiaro. (ANSA).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.