Partorisce mentre è in coma, Paola non ce l’ha fatta ma il bimbo è salvo

paola frizzarin

Paola Frizzarin, medico di 49 anni di Desenzano, nel Bresciano, che, il 13 aprile scorso, mentre era a Pisa per un convegno, si era sentita male e, entrata in coma per un’emorragia cerebrale, aveva comunque dato alla luce un bambino, è morta due giorni fa all’ospedale Cisanello della città toscana.

La donna era stata portata d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale pisano, perché accusava un forte mal di testa. I medici avevano capito subito che era in corso un’emorragia cerebrale e che l’emergenza era doppia, in quanto la quarantanovenne era a poche settimane dal termine della gravidanza. Così erano intervenuti sia i medici della neurochirurgia sia i dottori della ginecologia e ostetricia. Il parto cesareo era riuscito e il piccolo sta bene.

I medici e i sanitari della terapia intensiva della neuro-rianimazione dell’ospedale Cisanello hanno fatto di tutto per salvare la vita alla madre ma le sue condizioni erano apparse subito disperate.