Raccolta fondi per Ginevra, l’appello del papà: “Cambiati i dati per le donazioni”

“Amici, fratelli…se volete continuare a sostenere la causa di mia figlia Ginevra, non donate più sulla Postepay di Stefania mia moglie, per problemi di plafond e tecnici, ma sulla mia.
Vi ringrazio anticipatamente per tutto quello che state facendo!!!!”. Questo il messaggio che Fabio, il papà della piccola Ginevra di Melito, ha lanciato sui social dopo che negli ultimi giorni alcune ricariche o bonifici che non sono stati più accettati dalla posta “A qualcuno di voi è capitato di avere avuto la sorpresa che il bonifico da voi donato sia tornato indietro. La Poste pay messa a disposizione la uso normalmente io ed avevo fatto le mie operazioni personali da gennaio fino al momento dell’utilizzo che voi tutti sapete, queste carte non permettono movimenti oltre una certa cifra, quindi non possiamo più utilizzarla. Da questo momento se volete ancora aiutarci a sopperire le spese ke ahimè sono esose potete utilizzare la poste pay del papà di Ginevra”. 

I dati giusti per donare 

intestatario Postepay Evolution:
FABIO MAZZEI
⬇️⬇️⬇️⬇️
Codice iban:IT08J3608105138200773000781
⬇️⬇️⬇️⬇️
Oppure ricarica Postepay n:5333171095901605
⬇️⬇️⬇️⬇️
Inestatato a FABIO MAZZEI
Codice.fisc.MZZFBA78A10F839R
⬇️⬇️⬇️⬇️
Causale:DONAZIONE PER GINEVRA!!