Rideva sotto le bombe per ‘gioco’, ora la piccola non avrà più paura

Il video girato dal padre che per non farla spaventare le faceva credere che i bombardamenti siriani e russi su Idlib fossero solo un gioco – un po’ come nel film ‘La vita è bella’ – aveva fatto il giro del web, suscitando commozione in tutto il mondo.

Ora la piccola Selva, 4 anni, non dovrà più temere le bombe. Insieme ai genitori è stata infatti accolta come profuga in Turchia, nella provincia frontaliera di Hatay.

Parlando all’agenzia statale turca Anadolu, il padre della bimba, Abdullah Mohammed, ha ringraziato il governo di Ankara. “Spero che la guerra in Siria finisca presto e che io possa tornare”, ha aggiunto l’uomo, denunciando la drammatica crisi umanitaria in corso a Idlib. Secondo l’Onu, da inizio dicembre almeno 900 mila persone sono fuggite dai raid di Damasco e Mosca verso il confine turco. (ANSA)