9.6 C
Napoli
lunedì, Gennaio 17, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Allarme tornado a Napoli e provincia: cosa fare per mettersi al sicuro


Diramata l’allerta meteo al Sud Italia. I temporali sono al settimo giorno consecutivo, ma per oggi sono previsti fenomeni estremi.

E’ ALLARME TORNADO

Diluvia in tutto il centro sud, al punto che a Messina sono caduti 26mm di pioggia solo nell’ultima ora. A Reggio Calabria, 23 gradi in pieno giorno. L’allarme è stato diramato in Campania e lungo tutta la dorsale appenninica. Si svilupperanno gravi fenomeni con tornado, nubifragi e persino grandinate, a causa dei venti che sopraggiungono dai Balcani al Sud. La popolazione intera è invitata a cautelarsi come può dai fenomeni che stanno per abbattersi.

COSA FARE PER STARE AL SICURO

In un edificio pubblico, ospedale, casa di cura o grattacielo: dirigersi in una zona senza finestre, solitamente centrale, dell’edificio – lontano da vetri e al piano più basso possibile. Accovacciarsi e coprire la testa. Le scale interne sono generalmente buoni rifugi per mettersi al riparo, e se non troppo affollate, consentono di raggiungere il piano terra più velocemente. Evitare gli ascensori; si potrebbe essere intrappolati in caso di mancanza di corrente

In una macchina o un camion: i veicoli sono estremamente pericolosi in caso di tornado. Se il tornado è visibile, e ancora lontano, e la viabilità non è congestionata, si riesce a non incrociare il suo percorso spostandosi ad angolo retto rispetto alla direzione del tornado. Appena possibile cercare riparo all’interno di un edificio solido, o in un sotterraneo, se possibile.

Nelle aree all’aperto: se possibile, cercare rifugio in un edificio. In caso contrario, sdraiarsi a faccia in giù sul terreno, proteggendosi la parte posteriore della testa con le braccia. Tenersi il più lontano possibile da alberi e auto che possono esservi scagliati contro dalla furia del tornado.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Neonato ustionato in provincia di Napoli, chieste pene severe per i genitori

Il piccolo Vincenzo, il bimbo appena nato e ustionato dai genitori, oggi è vivo e in mani sicure. Dopo...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria