Sebastiano morto sulla Napoli-Canosa, la fidanzata: “Core mij, ti amo ovunque tu sia”

Ieri nella parrocchia di Sant’Antonio da Padova c’è stato l’ultimo saluto a Sebastiano Guidone, proprio nel giorno del suo compleanno. Quello che doveva essere un giorno di festa, è stato il giorno del funerale del 25enne deceduto in un incidente stradale sulla Napoli-Canosa, dove è rimasto carbonizzato nella sua auto.

 

Ieri la fidanzata ha scritto una dedica sulla sua pagina Facebook: “Credo di essermi innamorata di te la prima volta che ci siamo visti. “Non riesco a smettere di pensarti neanche per un secondo in questi brutti giorni,sei un pensiero fisso, quanto vorrei poter tornare indietro per viverti di più di quello che abbiamo vissuto in questi mesi che per me sembravano anni d’intenso amore,poterti abbracciare solo per un secondo mi sento bene, eppure non si può far nulla amore,tutto ciò che mi rimane di te sono una manciata di messaggi e foto ma soprattutto i ricordi molti,ogni singolo momento nostro mi ha dato la vita e ti ringrazio di aver fatto si che questi mesi e queste feste natalizie hai realizzato il mio desiderio di essere a mio fianco sempre…
“Come si può vivere in un mondo dove tu non ci sei amo? Io so che la mancanza che sto provando non mi lascerà mai amore,sarai la costante mancanza della mia vita e non potrò mai più essere la stessa…
Il mio cuore non cesserà mai di battere per te cor mij, il mio cervello non smetterà mai di pensare a te, non ci sarà giorno in cui non ti nominerò o non penserò a te come una delle cose più belle che mi siano successe nella mia vita credimi amo.Credo che non proverò mai più un dolore così grande ma neanche un amore dell’anima così profondo che si è cristallizzato nel preciso momento ho avuto la chiamata che eri volato lassù, ed è in quel preciso momento che è morta anche una parte di me amor mio,la più vera,la più profonda,la più bella:Un Compleanno così nn doveva capitare”.
Ti Amo e Ti Amerò Ovunque tu Sia”