Rivendevano su internet Suv rubati. Cinque persone, un 30enne e un 32enne di Sorso e altri tre uomini residenti nel Napoletano, sono stati denunciati dalla polizia stradale di Sassari per truffa e riciclaggio di auto. Secondo le indagini avviate dagli agenti nel 2019, i cinque pubblicavano, su Facebook e su un portale di vendite, annunci. Nei post offrivano a prezzi estremamente vantaggiosi Suv di marchi rinomati.

Dalle verifiche è risultato che cinque auto acquistate da ignari clienti della provincia di Sassari, convinti di fare un affare, erano rubate. I veicoli, sottratti prevalentemente in Italia, erano abilmente alterati attraverso la ripunzonatura del numero di telaio. Si procedeva poi alla sostituzione di tutte le targhette adesive, con l’apposizione dei dati di veicoli identici circolanti in altri Paesi, da cui solitamente provenivano i documenti di circolazione utilizzati per la nuova immatricolazione in Italia.

Le auto, dopo l’accurata trasformazione, erano trasportate in Sardegna e stoccate all’interno di una struttura alla periferia di Sorso. I Suv oggetto della truffa sono finiti sotto sequestro dalla polizia e messi a disposizione della Procura di Sassari. Successivamente saranno restituiti ai legittimi proprietari.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.