Ci puoi pagare online, tentano la truffa dello specchietto incastrati dalla vittima
Ci puoi pagare online, tentano la truffa dello specchietto incastrati dalla vittima

“Ci puoi pagare online”, tentano la truffa dello specchietto: incastrati dalla vittima. Nel pomeriggio di ieri, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Cassino arrestavano , in flagranza di reato, due uomini i origini napoletane, rispettivamente di 34 e 43 anni. Accusati di aver messo in atto, in concorso, la truffa dello specchietto in danno di un 20enne residente nell’hinterland cassinate. I due viaggiavano a bordo di un’utilitaria  – come ricostruito dagli investigatori del Commissariato di P.S. di Cassino – ed attiravano l’attenzione, con clacson e gesti, di un giovane che, a bordo della propria auto, stava transitando in via Parini.

TRAFFA DELLO SPECCHIETTO, IL PIANO DEI 2

Riusciti nell’intento di farlo fermare, i due hanno messo a segno il loro piano: il 43enne ha accusato il ragazzo di aver rotto lo specchietto del suo veicolo e hanno rifiutato la disponibilità del giovane a redigere il cid. Simulando – invece – di essere in contatto con una carrozzeria per quantificare il danno, con fare minaccioso, i due hanno preteso  di ricevere, per il presunto danno subito, 100 euro in contanti.

Dopo il ‘no’ della vittima, motivato dalla mancanza di disponibilità di quella somma, i due hanno suggerito un pagamento on-line. Anche in questo caso però il 20enne ha temporeggiato e – sempre più sospettoso- ha deciso di rivolgersi alla Polizia e denunciare l’accaduto. Così stabilito un luogo convenuto per ricevere il pagamento in contanti – comprensivo di un rimborso delle spese di viaggio – il giovane ha consegnato la somma pattuita, ma i due sono stati prontamente bloccati ed arrestati. Dovranno rispondere di truffa ed estorsione.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.