32.4 C
Napoli
martedì, Luglio 23, 2024
PUBBLICITÀ

Omicidio Soropago e arresto del latitante Fido, doppia mazzata al clan Mazzarella

PUBBLICITÀ

Doppia mazzata al clan Mazzarella in poche ore. Prima l’omicidio di Salvatore Soropago, poi dopo nemmeno poche ore l’arresto del latitante Salvatore Fido a Giugliano. E pare che non sia un caso che il ricercato, che aveva preso le redini della cosca egemone nell’area Est di Napoli, sia stato catturato proprio stanotte dalla Sezione Catturandi della Questura di Napoli. Dai primi riscontri, infatti, pare che Soropago si occupasse di coprire la latitanza di Fido. Quindi, una volta venuto meno, è stato più facile stanare il latitante,destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nel febbraio di quest’anno per associazione di tipo mafioso

L’arresto di Salvatore Fido

I poliziotti del Servizio centrale operativo e della Squadra mobile, con il supporto della polizia scientifica, hanno individuato Salvatore Fido in una villetta alla periferia di Giugliano, precisamente a Varcaturo. Fido è elemento di vertice del clan camorristico dei Mazzarella ed è ritenuto tra i promotori ed esecutori della violenta contrapposizione con il clan Rinaldi, attuata anche attraverso le cosiddette stese.

PUBBLICITÀ

 

La dinamica dell’omicidio Soropago

Un’esecuzione in piena regola nel ‘feudo’ del clan Mazzarella. Con più di venti bossoli repertati. È questa la sintesi della serata di sangue su Corso San Giovanni all’altezza del civico 354: a morire il 37enne Salvatore Soropago mentre è rimasto ferito alla mano destra G.U. classe 1997. Il giovane abita al vicoletto Tarallo, dove abitano numerosi esponenti del gruppo.

La zona rientra nell’area dominata dal clan Mazzarella e l’agguato di quest’oggi può essere considerato un nuovo segnale lanciato dai rivali, ossia i Rinaldi, gruppo retto da Salvatore Fido, attualmente latitante e considerato il ‘regista’ di questa nuova ondata di violenza. Nei giorni scorsi c’era stata l’ennesima stesa sotto casa del boss Ciro Rinaldi ‘My Way’: in quell’occasione erano stati repertati 13 bossoli

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Dries Mertens cuore partenopeo: “Quando smetterò di giocare verrò ad abitare a Napoli per sempre”

Dries, Ciro, Mertens torna a parlare di Napoli e lo fa in una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport....

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ