Lascia gli arresti domiciliari e torna completamente libero Michele Palma, condannato alla pena di 3 anni nel processo sullo spaccio di droga nell’hinterland Giuglianese. Il giudice del tribunale di Napoli Nord, Dott. Raffaele Coppola, accogliendo l’istanza presentata dagli avvocati Giovanni Lo Russo e Luigi Poziello, ha revocato gli arresti domiciliari a Palma, rimettendolo in libertà. L’uomo aveva patteggiato 3 anni di reclusione per 43 episodi di spaccio.

Nell’ambito dello stesso processo sono tornati in libertà anche Russo Fabiana (condannata a 8 mesi) difesa dall’avvocato Marta Esposito, Palma Pasquale, (condannato a un anno) difeso da Antonio Dell’Aquila, Legorano Massimo (condannato a un anno) difeso da Alessandro Caserta, Leshi Roland (condannato a 2 anni e 4 mesi) difeso da Giovanni Abbate e Luigi Poziello,  D’Anania Giovanni (condannato a un anno, un mese e 10 giorni) difeso da Luigi Poziello.

Spaccio a domicilio tra Mugnano, Villaricca e Giugliano: arrivano 13 condanne

Pubblicità