tartarughe castel volturno
Sulla sinistra una tartartuga Caretta Caretta, foto pagina Facebook Domizia - Sulla destra un uovo, foto pagina Facebook Lo strano Oz

Castel Volturno città delle tartarughe, record di nidi in spiaggia: mai così tanti.

Mai così tanti nidi di tartaruga caretta caretta sulle spiagge campane. Il 2021 è stato infatti un anno da record, con 35 nidi, contro i 32 del 2020. La scoperti degli esperti della stazione zoologica Anton Dohrn in collaborazione con associazioni (Wwf, Legambiente, Naturart) e gruppi di volontari locali nell’ambito del progetto «caretta in vista», coordinato da Sandra Hochscheid.

Castel Volturno città delle tartarughe, record di nidi in spiaggia: mai così tanti

Quest’anno le dune di Castel Volturno, per la prima volta, si sono piazzate davanti a quelle cilentane. Sono state loro la meta prefeirte delle tartarughe. Nove i nidi scoperti dai volontari del gruppo Domizia sulla spiaggia di Baia Verde. Un risultato sorprendente se si pensa che dal 2002 ad oggi i nidi scoperti erano appena 4.

«Vengono a nidificare in gran numero sulle coste campanespiega il ricercatore della stazione Anton Dohrn Fulvio Maffucci al Corriere del Mezzogiorno – perché le temperature del mare sono aumentate, per cui oggi queste tartarughe trovano habitat idonei alla nidificazione anche alle nostre latitudini».

Il post Facebook di Domizia, organizzazione di tutela ambientale

«Sono nate dalla stessa schiusa e da allora stanno e fanno tutto insieme. Nacquero pure loro come me in un mare più a Sud e più caldo di questo. E come me si sono trasferite qui perché affascinate da questo luogo pieno di contrasti. A maggio si sono anche innamorate nello stesso momento e non potevano non deporre le uova insieme, risalendo la stessa spiaggia, nella stessa notte. Le due tracce e i due nidi sono a meno di cinquanta metri di distanza l’uno dall’altro, e pure quelli sono gemelli. Hanno fatto registrare il decimo e l’undicesimo nido messi in sicurezza dall’Anton Dohrn in questa magica estate2021 di Castel Volturno. non a caso, anche i loro nomi viaggiano insieme: D10S e Vittoria,

Intanto, voi umani, continuate a seguire questa pagina e le mie storie. Forse racconterò anche di nuovi nidi. Sicuro, però, tra poco sulle spiagge di Castel Volturno inizieranno le schiuse, e ci saranno migliaia di tartarughine che invaderanno l’arenile domiziano. Vi garantisco sarà uno spettacolo, che durerà almeno un mese e mezzo!!

Non so chi, ma qualche settimana fa mi parve sentire un umano in spiaggia gridarte: “Faremo della Domiziana la succursale delle Galapagos”…insomma, lavoro molto impegnativo, ma quella gente si sta impegnando seriamente!!!»

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.